A Ravenna inaugurato il Nuovo Osservatorio Sociale Auser

Giovedì 8 marzo, in via Eraclea 33 a Ravenna, in collaborazione con Acer e Comune di Ravenna, è stato inaugurato ufficialmente il Nuovo Osservatorio Sociale Auser, alla presenza di Valentina Morigi, Assessora del Comune di Ravenna, Emanuela Giangrandi, Presidente di Acer, Mirella Rossi, Presidente di Auser Ravenna.

L’Osservatorio è un progetto che si propone lo sviluppo di attività di promozione e inclusione sociale a favore della popolazione residente nel quartiere Darsena. Favorire rapporti di vicinato, condividere esperienze e saperi, costruire rapporti intergenerazionali, promuovere interessi sociali e culturali, supportare le famiglie in condizione di difficoltà per risolvere le necessità quotidiane.

Presso i locali di via Eraclea 33 a Ravenna, messi a disposizione da Acer e di proprietà del Comune di Ravenna, saranno presenti due volontarie Auser tutte le mattine, dal lunedì al venerdì, dalle 9:00 alle 12:00 per svolgere servizio di orientamento e accompagnamento ai servizi presenti sul territorio. Questo progetto partecipato per la promozione del benessere sociale, parte dall’analisi della situazione socio-economica degli ultimi decenni. L’impoverimento delle reti sociali di riferimento, soprattutto all’interno dei contesti urbani e il decentramento dei luoghi di aggregazione informali, ha accentuato l’individualismo e conseguentemente l’isolamento e la solitudine, soprattutto per le fasce più fragili della popolazione. Negli ultimi anni sono aumentate le famiglie in situazione di fragilità a causa della perdita o della precarietà del lavoro, quelle che non riescono ad accudire i propri anziani, sempre più spesso colpiti da patologie legate all’avanzamento dell’età, le famiglie monogenitoriali e gli adulti in situazioni di fragilità.

Obiettivo primario di questo nuovo progetto è quindi promuovere il benessere e attivare contesti comunitari per realizzare azioni di qualificazione e integrazione delle reti già presenti sul territorio, per potere aiutare persone e famiglie economicamente e socialmente più deboli, a superare fasi critiche della propria vita, stimolandone l’autonomia e l’autosufficienza.

"Oggi è una giornata importante, è la festa della donna e non a caso abbiamo scelto questo giorno per inaugurare questo luogo, che diventerà un osservatorio sociale di Auser - spiega Rossi - È una sfida importante nel lungo cammino della parità, dell'emancipazione, dei diritti e della lotta contro la discriminazione. In questo luogo Auser si pone, con grande umiltà, in una posizione di ascolto, di conoscenza del quartiere e mette a disposizione le sue capacità di fare rete tra le persone e tra istituzioni e associazioni che operano sul territorio". "Sono molto felice che Auser abbia scelto questi spazi per realizzare il suo osservatorio sociale - aggiunge Giangrandi - perché i principali nemici da contrastare per la qualità della vita e delle relazioni tra le persone che vivono in questi alloggi, sono la diffidenza, la paura e la solitudine, quindi la presenza Auser e dei suoi volontari sarà un aiuto prezioso per costruire e mantenere lo spirito di comunità che può migliorare la vita di tutti".

Per contatti:
www.auserravenna.it

Sedi: Ravenna

Leave a Reply